Archivi tag: cinema

Pagelloni 2012 – Letture

Fine anno. Per tutti i blog è periodo di  elenchi, liste, classifiche e dato che mi piace parecchio elencare e scrivere post lunghi non aspettavo altro. Il primo pagellone (e forse anche l’unico) riguarda i libri, non è una classifica … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Cinema, Fumetti, Libri, Sport | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

7 scene in cui il nazifascismo viene preso a pesci in faccia

Sono tornati i professionisti del “si stava meglio quando si stava peggio”, gli irriducibili (spesso ventenni) del “quando c’era lui”, seguito dal sospirone nostalgico (ripeto, ventenni), i fedelissimi di “almeno i treni arrivavano in orario”. Insomma, il fascismo (neo-fascismo, nuova … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Cinema, Musica, Politica, Televisione | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Le mie interpretazioni preferite di: The battle hymn of the Republic

Iniziamo col dire che questa canzone non la sopporto proprio, per almeno un paio di motivi. Primo: è una canzone patriottica, ed io ho qualche problema col patriottismo che sfocia in nazionalismo, e in generale con gli inni che dicono … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Musica, Politica, Televisione | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“Sono felice di aver visto questo film”

La prima reazione di Saramago dopo aver visto il film tratto da “Cecità” (che a questo punto DEVO vedere). Meirelles deve essersi sentito Dio.

Vota:

Pubblicato in Cinema, Libri | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Notorious (Alfred Hitchcock, 1946)

  La storia è semplice: Florida, 1946. Huberman viene condannato a 20 anni di carcere per aver collaborato col governo tedesco durante la seconda guerra mondiale, sua figlia Alicia (Ingrid Bergman) che non ha mai avuto relazioni col nazismo, decide di lasciare … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Cinema, Uncategorized | Contrassegnato , | 1 commento

Porco Rosso (Miyazaki Hayao, 1992)

Dalmazia, Grande Depressione. Marco Pagot è un ex pilota dell’aviazione militare italiana riciclatosi come cacciatore di taglie che, per qualche strana maledizione, ha le sembianze di un maiale. Si guadagna da vivere impedendo le scorribande dei “Pirati dell’aria” nell’Adriatico a bordo di … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in Cinema, Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti