Perché Grillo continua a guadagnare voti?

La risposta è semplice: Grillo sa come funziona Twitter. Mentre non lo sanno (o, peggio ancora, fanno finta di non saperlo) Calzolari e Libero.

Piccolo riassunto della vicenda: Marco Camisani Calzolari, docente in Comunicazione aziendale e linguaggi digitali allo IULM di Milano, pubblica uno studio secondo il quale almeno la metà dei 600.000 followers di Grillo su Twitter sono falsi.

Calzolari ne parla come se fossero “seguaci”, persone che ne approvano l’operato, e questo è il primo, grossolano, errore. I follower, su Twitter non sono altro che persone che decidono di seguire un dato account, non è detto che siano dei fan dell’utente, semplicemente ritengono utile leggere i messaggi di una determinata persona (per dire, per un certo periodo, sono stato un follower di Alemanno, quello vero). Quindi, tra i 600.000 follower di Grillo potrebbero esserci benissimo 300.000 persone che non lo sopportano, non è detto che più il numero è alto, più hai consenso, vuol dire che scrivi cose talmente interessanti o abominevoli da far sì che molte persone siano interessate.

Secondo errore: Calzolari parla di tantissimi bot tra i follower di Beppe Grillo, facendo una scoperta pari solo a quella dell’acqua calda. Un bot, per chi non lo sapesse, è un programma che “tenta” di imitare comportamenti umani, su Twitter i Bot sono finti utenti (nel senso che i messaggi non sono scritte da persone vere, ma in modo automatico da un computer) che utilizzano, come spiega Grillo, la tecnica del re-following per pubblicizzare prodotti. In parole povere, seguono utenti in maniera più o meno random che, per cortesia o curiosità, seguono a loro volta il bot, i cui messaggi, però, saranno per la maggior parte frasi senza senso oppure pubblicità. In questo caso, l’utente “vero” non può farci niente, sono i bot che decidono di seguirti.

L’ultima osservazione di Calzolari (che non mi sembra molto ferrato su come funzionino i social network e internet in generale) riguarda l’acquisto di follower. Su questo punto, non penso si possa essere sicuri al 100%, Grillo dice che, in casi come questo, ci sarebbe dovuto essere un picco nell’incremento dei followers, mentre la crescita è stata abbastanza lineare, ma chi possiede i dati storici dei followers dell’account di Grillo? Penso che manco Twitter li abbia, quindi è un’accusa difficile da dimostrare, soprattutto in un mondo come quello del web dove i grandi personaggi politici utilizzano trucchi e tecniche per nascondere critiche e simulare consenso (non per tirare sempre in ballo Alemanno, ma nel periodo della nevicata su Roma, spuntarono fuori account con un solo tweet all’attivo e questo tweet era un messaggio di elogio all’operato del sindaco).

Ora, si può criticare il modo utilizzato da Grillo per rispondere alle critiche (e io sono uno che pensa sia allo stesso livello, se non peggio, di Berlusconi), cercando sempre di sminuire la persona che ne mette in dubbio l’operato, ma è evidente che in questo caso la figura dell’ignorante o del bugiardo l’ha fatta Calzolari (è un docente in “Linguaggi digitali”, certe cose dovrebbe saperle).

La morale della favola è che la stampa e la maggior parte dei politici tenta di screditare l’avversario parlando di cose di cui non sa, tecnica che sarebbe stata efficace un tempo, quando anche la maggior parte degli elettori non sapeva di cosa si stava parlando e seguiva il titolone. Ora basta girare un po’ in internet, oppure avere un account Twitter, per capire che questi attacchi hanno come unico effetto quello di far aumentare il consenso (quello vero) di Grillo, che sarà anche un populista anti-democratico ma almeno, nel 2012, sa come funziona Internet.

Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...